Rafting: Indomite agguerrite più che mai per la prima tappa del Campionato Europeo in Austria

Wildalpen - Austria: 17 - 19 aprile, fiume Salza, III grado di difficoltà. Prima tappa per il rafting internazionale e per la nazionale senior femminile, tutta valtellinese. Agli ordini del capitano Alessandra Massimino, Sara Amonini, Martina Valli e Linda Maffina incontreranno le pagaie più forti del mondo lungo le rapide del fiume Salza in Austria. Un appuntamento importante per le nostre Indomite che avranno così la possibilità di verificare l'efficacia dei duri allenamenti invernali lungo l'Adda: 3 uscite settimanali in fiume, palestra e corsa. “Sono fiduciosa - spiega il capitano Alessandra Massimino - le ragazze sono cariche e nel corso dei mesi invernali abbiamo affrontato un allenamento mirato per poter competere con le migliori atlete internazionali. Arriviamo, dunque, in Austria in ottima forma fisica, speriamo di capitalizzare le fatiche affrontate con un buon risultato”. Tre giornate molto impegnative per le grintose valtellinesi: testa a testa, sprint, slalom e gara classica. “Difficile fare pronostici - commenta Alessandra - ma nella classica abbiamo buone possibilità. Le avversarie che più ci preoccupano sono le belghe, le olandesi, ma anche le ceche e le slovacche”. E se l'equipaggio è pronto alla partenza, a casa Indomita si lavora per l'ormai imminente apertura della stagione estiva. Unica incognita, come sempre, il livello del fiume Adda, in questo periodo ancora troppo basso. “Se negli anni scorsi l'organizzazione di eventi sportivi di livello internazionale hanno assorbito tempo ed energie, quest'anno – spiega il presidente Benedetto Del Zoppo – vogliamo dedicarci seriamente alla promozione turistica incrementando l'offerta dei nostri servizi. Non solo rafting e canoa ma anche canyoning e hydrospeed. Come sempre guide e istruttori qualificati - aggiunge – saranno in grado di garantire un servizio sicuro e qualificato. Accanto agli sport d'acqua viva proponiamo anche escursioni alla scoperta dei nostri terrazzamenti retici vitati e suggestive passeggiata a cavallo. Siamo stati in grado di fare rete con una serie di professionisti appassionati quanto noi del loro lavoro perché la Valtellina possa essere scoperta e vissuta attraverso attività ad impatto ambientale praticamente nullo. Quest'anno, inoltre, potremmo contare oltre che sulla base rafting di Castione Andevenno anche su una nuova base a Tresenda, una bellissima struttura avuta in concessione grazie ad un ambizioso e coraggioso progetto della Comunità Montana di Tirano. Ora, dunque, non serve che aspettare l'acqua che, mi auguro, la nostra Terra possa restituirci generosamente”. L'Indomita, dunque, nel suo piccolo porta avanti un serio progetto di valorizzazione turistica della Valtellina, quale destinazione ricca di attività e suggestioni. Confermata da parte della società anche molta attenzione per le scuole con progetti didattici ad hoc per elementari, medie e superiori, così come escursioni dedicate agli oratori e ai grest e alle cooperative sociali. Proseguirà inoltre la bellissima collaborazione con Fly Emotion nonché con alcune strutture ricettive che da tempo hanno trovato piena condivisione con i valori e gli obiettivi dell'Indomita.

Cosa serve
Come arrivare
Contattaci
Meteo
Newsletter
 

Riconosciuta ufficialmente e legalmente come compagnia di navigazione dalla FIRAFT, Federazione Italiana Rafting, e affiliata alla F.I.C.K, Federazione Italiana Canoa e Kayak, oggi l’Indomita vanta nelle sue fila istruttori qualificati di canoa e guide di rafting. Molti i giovani e giovanissimi che militano nell’Indomita e che ad oggi hanno ottenuto ottimi risultati agonistici sia a livello regionale sia nazionale.

 

+39 345 1422823